telefono388 7258906

TOUR DELLA SARDEGNA E CORSICA

Data: Dal 21 al 28 agosto 2021
Durata: 8 Giorni - 7 Notti
Cod: Tour Sardegna



980,00 euro

Quota iscriz. adulto: 20,00 €
Quota iscriz. bambino: 15,00 €

PROGRAMMA

english versione  ENGLISH VERSION

1° giorno verso PISA - CIVITAVECCHIA
Partenza di buon mattino dai luoghi e punti di ritrovo previsti lungo l’autostrada per Padova, Bologna. Sosta in un autogrill lungo il percorso e continuazione del viaggio per Firenze e Pisa, città aristocratica tra le più importanti della Toscana, adagiata in pianura sulle rive dell’Arno, a circa 12 km dal mare. Incontro con la guida; giro orientativo e visita della bella città che vanta un complesso di insigni monumenti. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio proseguimento per Livorno, Cecina ed arrivo al porto di Civitavecchia. Operazioni di imbarco e partenza per la Sardegna. Cena libera  e pernottamento in traghetto. Arrivo al mattino a Olbia.

2° giorno OLBIA - ALGHERO
Arrivo ad Olbia, operazioni di sbarco ed incontro con la guida. Trasferimento in pullman ad Alghero. Durante il tragitto visita all'elegante Basilica Romanica di Saccargia. Arrivo in Hotel in tempo utile per la sistemazione ed il pranzo. Durante il tragitto si effettuera' la visita al suggestivo centro storico della cittadina catalana (Chiesa e Chiostro di S.Francesco, Cattedrale di Santa Maria, le imponenti torri Aragonesi ed i bastioni) ed al nuraghe Palmavera. Cena e pernottamento in Hotel.

3° giorno ALGHERO
Prima colazione in albergo e partenza per la visita alle splendide Grotte di Nettuno. Assaporando le notevoli bellezze costiere dalla frastagliata costa della Riviera del Corallo (se possibile si effettuera' la visita di un rinomato laboratorio del corallo). Pranzo in hotel. Pomeriggio dedicato all'escursione a Stintino, rinomata localita' turistica i cui litorali offrono sfumature turchesi d’impressionante varietà, sita di fronte all'Asinara, parco naturale di recente istituzione. Cena e pernottamento.

4° giorno CASTELSARDU - PALAU
Prima colazione in albergo e partenza per Castelsardo, grazioso centro medievale arroccato a 114 m s.l.m., dal quale si domina l'intero Golfo dell'Asinara. Visita del centro storico e sosta per la degustazione e lo shopping di dolci, vini e prodotti artigianali. Pranzo in Ristorante, sosta alla roccia dell'Elefante, imponente tafone trachitico nonchè importante monumento archeologico dell'epopea nuragica, e proseguimento per Palau. Sistemazione in Hotel, cena e pernottamento.

5° giorno CORSICA
Prima colazione in Hotel e partenza in mattinata per Santa Teresa di Gallura, punto di imbarco per la vicina Corsica. Dopo un'ora di navigazione si giunge a Bonifacio spettacolare centro di origine genovese sito sulla sommità di un promontorio calcareo a picco sul mare. Di entusiasmante bellezza è il caratteristico fiordo che ospita il porto e il Quartiere della marina. Visita della città vecchia (data la ripidezza delle salite si consiglia l'uso del trenino turistico) e pranzo in ristorante. Durante il tragitto mini escursione in battello per scoprire Les Calanche ovvero le magiche espressioni calcaree dei litorali del sud della Corsica. Ritrovo al porto, imbarco e rientro a Santa Teresa di Gallura. Cena e Pernottamento in hotel.

6°giorno LA MADDALENA E CAPRERA - COSTA SMERALDA
Pensione completa in hotel. Mattinata dedicata alla visita del museo Garibaldino sito sull'isola di Caprera, terra adottiva dell'eroe dei due mondi, e giro panoramico, con soste fotografiche , dell'isola La Maddalena la piu' grande delle isole dell'arcipelago. Passeggiate libere nel centro cittadino. Pomeriggio dedicato alla visita di Baja Sardinia e della rinomata Costa Smeralda, sostando nelle località più note quali Porto Cervo, Cala Di Volpe, Romazzino e Capriccioli.

7° giorno NUORO ORGOSOLO - CIVITACCHIA
Prima colazione in Hotel. Alla mattina partenza per Nuoro, centro principale della Barbagia sede del museo della vita e delle arti popolari sarde, meritevole tappa di chi si reca nel capoluogo . Sosta alla chiesa della solitudine, sita ai piedi del monte Ortobene, dove sono c custodite le spoglie della scrittrice Grazia Deledda, premio Nobel per la letteratura nel 1926. Proseguimento ad Orgosolo e tempo a disposizione per la passeggiata e le foto ai Murales. Pranzo all'aperto in località Montes, a base di prodotti tipici della zona. Dopo il lauto pranzo trasferimento ad Olbia in tempo utile per le operazioni d’imbarco. Cena libera e pernottamento a bordo. Partenza per Civitavecchia e arrivo in mattinata a destinazione.

8 ° giorno CIVITAVECCHIA e rientro
Arrivo a Civitavecchia e proseguimento per il nord Italia.. con soste lungo il percorso per il pranzo libero.  Proseguimento per Padova ed arrivo in serata a destinazione.

CURIOSITA'

La Sardegna è stata negli anni una terra di scontri e conquiste per molti popoli: Romani, Spagnoli e Bizantini che hanno influenzando la viticoltura e le tipologie di vini prodotti ma anche contribuito a creare il carattere deciso, forte e orgoglioso dei sardi, che abbiamo scoperto essere dei tipi tosti ma anche molto accoglienti e disponibili con chi visita la loro terra.I produttori sardi che conosciamo e sosteniamo si sentono agricoltori prima ancora che viticoltori, e si fanno portavoce del movimento di un vino vivo e agricolo. Per loro è importante rispettare i cicli produttivi propri dell’agricoltura e dell’allevamento di animali allo stato semi brado, come il porceddu (maialino).

La coltivazione della terra dà ad intere famiglie e comunità l’auto sostentamento, donando alla natura un ottimo equilibrio, come il rapporto tra vigne e parti boschive che hanno una presenza e importanza predominante nell’ecosistema delle vigne, piuttosto che rase al suolo per far spazio ad allevamenti intensivi.Nell’isola possiamo trovare grande diversità geologica, passando dal mare fino a formazioni montuose molto antiche, in ogni caso indipendentemente dalla latitudine, troviamo cantine che parlano la stessa lingua agricola, tra quelle che conosciamo: Tanca Gioia nell’Isola San Pietro a Sud Ovest della Sardegna, qui i vigneti fondano le proprie radici su suoli sabbiosi e secchi che permettono di utilizzare viti a piede franco, per una qualità estrema. Sono proprio il vento e la sabbia a donare un carattere dall'accesa mineralità e sapidità ai vini.

 

Stiamo lavorando in smart working:
Per ulteriori informazioni e luoghi partenza telefonare al n.ro 388 7258906.

viaggio precedente viaggio successivo
Torna alla lista viaggi
iscriviti alla newsletter