telefono388 7258906

TOUR DEI BACARI

Data: 19 giugno 2021
Durata: 1 Giorno
Cod: Bacari



PROGRAMMA

ll "bacaro" è un’osteria dove si può bere “un’ombra” di vino o il tipico spritz accompagnati dai “cicchetti” (stuzzichini): ce ne sono molti sparsi per i vari sestieri di Venezia caratterizzati da un arredamento rustico e un’atmosfera accogliente e familiare. Tavoli di legno, botti, soffitti adornati con pentolame, strumenti di navigazione, gondole e quant’altro ricordi la tradizione veneziana sono i caratteristici segnali che rappresentano il vero bacaro. Secondo la leggenda è stato un gondoliere a coniare il termine, quando assaggiando un nuovo vino esclamò “xe proprio un vin de bàcaro”, cioè un vino perfetto per far festa. Da quel momento, l’espressione veneziana “far bacara” significa infatti festeggiare, far baldoria, mangiare e bere in compagnia.

Partenza dai luoghi di ritrovo e agli orari previsti in direzione di Padova, Mestre e  Venezia. All'arrivo, trasferimento in piazzale Roma con il People Mover (funicolare terrestre)  e con l'accompagnatore guida. Inizio del tour dei bacari. Giornata dedicata alla scoperta della Venezia insolita ma conviviale con soste in 6 bacari selezionati con ombre, spriz, cicchetti e tanta allegria. Breve tempo a disposizione per shopping e passeggiate. Partenza per il viaggio di rientro alle 18.30 con arrivo ai luoghi.

CURIOSITA'

l nome bàcaro si dica provenga da “Bacco”, dio del vino o da “far bàcara”, espressione veneziana per “festeggiare”. Andar per bàcari a Venezia è una di quelle cose che almeno una volta nella vita tutti dovrebbero provare, e non solo per le pietanze sfiziose che si possono assaggiare.

I Bàcari a Venezia, sono dei locali che possono ricordare un Bar o un Pub dove le persone s’intrattengono mangiando delle piccole porzioni di cibo come le uova sode, le Sarde in Saor, la Trippa o il Baccalà fritto, le Acciughette o i “Folpetti”. In dialetto Veneziano, queste piccole porzioni di cibo sono chiamate “Cicheti“, parola che deriva dal latino “ciccus” che significa di piccola o modesta quantità. Questi piccoli assaggi sono accompagnati dall’immancabile Ombra de vin.

Quest’ultimo termine deriva dall’usanza veneziana di chiamare il bicchiere “ombra” proprio perché anticamente i venditori di vino piazzavano i banchi di mescita all’ombra del campanile di San Marco per tenere fresco il vino; ancor oggi nella città lagunare si dice “andar per ombre”, quando si vuole indicare il rito dello spuntino di mezza mattina.

Stiamo lavorando in smart working:
Per ulteriori informazioni e luoghi partenza telefonare al n.ro 388 7258906.

viaggio precedente viaggio successivo
Torna alla lista viaggi
iscriviti alla newsletter