Duemori viaggi facebook

telefono0445 480898 - 388 7258906

CAPODANNO A NAPOLI

e visita alla "Citta' che muore"

Data: Dal 30 dicembre 2019 al 02 gennaio 2020
Durata: 4 Giorni - 3 Notti
Cod: Capodanno a Napoli


PROGRAMMA

1° giorno ORVIETO -  NAPOLI
Partenza dai luoghi e punti di ritrovo previsti, lungo l’autostrada per Padova, Bologna e Firenze; sosta per il pranzo ad Orvieto  e continuazione del viaggio  con arrivo  a Napoli nel tardo pomeriggio. Primo approccio della città. Sistemazione nelle camere riservate dell’Hotel. Cena e pernottamento.

2° giorno NAPOLI - POMPEI
Prima colazione in Hotel. Intera mattinata dedicata alla visita di Napoli con guida: il Duomo di San Gennaro, San Gregorio Armeno, una delle strade piu' note di Napoli per i caratteristici mercatini natalizi e per la creazione artigianale di pastori e presepi, San Domenico Maggiore, il Monastero di Santa Chiara con il suo Chiostro maiolicato. Pranzo con "Giro Pizza" presso un  Ristorante Tipico. al pomeriggio trasferimento a Pompei  per la visita agli Scavi archeologici  Tutto miracolosamente conservato dalle ceneri del Vesuvio, sembra per incanto portarci indietro di duemila anni immergendoci nelle case, nelle strade, nella vita della Roma Imperiale. Ingresso e visita. immergendosi nelle case e nelle strade nella vita dell Roma Imperiale. Ingresso e visita. Trasferimento in hotel per i preparativi e il Cenone di San Silvestro. Pernootamento


3° giorno NAPOLI

Prima colazione in hotel, mattinata dedicata alla visita guidata della Certosa di San Martino E dell'impareggiabile Presepe detto del Cuciniello ( 700 Napoletano). Pranzo in Ristorante. Nel pomeirggio visita della Cappella di San Severo sede dell'incantevole scultura del Cristo Velato e San Lorenzo Maggiore. Tempo a disposzione. Rientro in hotel per la cena ed il pernottamento


4° giorno NAPOLI - LA CITTA' CHE MUORE e rientro
Prima colazione in Hotel e partenza per Civita di Bagnoregio, “La città che muore”: e' un  suggestivo borgo che per secoli è stato cosi chiamato dai poeti per via dei lenti franamenti delle pareti di tufo del “cucuzzolo” sul quale poggia. La cittadina, oggi immersa nella favolosa cornice di calanchi, custodisce gelosamente, come uno scrigno, culture, tradizioni secolari e magici scorci di una antico panorama. Dal piazzale cittadino prenderemo un bus navetta che porta al colle. Pranzo libero al termine dell'escursione. Proseguimento per il viaggio di rientro con soste lungo il percorso. Arrivo in serata a destinazione.

iscriviti alla newsletter