telefono0445 480898 - 388 7258906

ACQUARIO DI GENOVA

Data: 22 marzo 2020
Durata: 1 Giorno
Cod: Acquario + Battello



PROGRAMMA

english versione  ENGLISH VERSION

Partenza di buon mattino dai luoghi e punti di ritrovo previsti lungo l’autostrada per Verona, Brescia, Piacenza... Sosta lungo il percorso. Ore 11.00 c.a. arrivo a Genova. Ingresso all'Acquario e visita del più grande Parco Marino d’Europa. L’Acquario ospita molteplici specie come squali, pinguini, tartarughe, delfini in ambienti che riproducono l’habitat del Mediterraneo e degli Oceani. Pranzo libero in corso d'escursione. Dopo pranzo imbarco sul battello per l'escursione guidata all'interno del Porto della città. Seguira' visita della città:  Tra le cose più interessanti da vedere Vi ricordiamo: la Cattedrale, la Casa di Cristoforo Colombo, la prima Banca d’Italia, i palazzi della Famiglia Doria … Partenza nel tardo pomeriggio per il viaggio di rientro; soste lungo il percorso ed arrivo in serata a destinazione. 


L'Acquario di Genova è il più grande
acquarioitaliano, il secondo in Europa, dopo quello di Valencia, in Spagna e il nono nel mondo. Si trova a Ponte Spinola, nel cinquecentesco porto antico di Genova, ed è raggiungibile dalla stazione ferroviaria di Genova Principe, dalla fermata della metropolitana "San Giorgio" e dall'uscita autostradale di Genova Ovest.L'Acquario, che fa parte della società Costa Edutainment, il cui presidente attuale è Giuseppe Costa[1], è stato inaugurato nel 1992 in occasione delle Colombiadi, ovvero della Expo celebrativa del cinquecentesimo anniversario della scoperta dell'America; successivamente è stato a più riprese ampliato. Al momento della sua inaugurazione era il secondo Acquario più grande al mondo. Il percorso di circa 2 ore e 30 minuti si snoda su una superficie totale di 9.700 metri quadrati. Il corpo originario (39 vasche) prevede un percorso in mezzo a vasche che ospitano pesci e molti rettili, e ricostruiscono gli ambienti naturali originari delle singole specie con evidenti finalità didattiche. Di particolare pregio sono le cinque grandi vasche, che si possono vedere da tutti e due i piani dell'acquario, che ospitano rispettivamente delfini, squali, foche, lamantini e tartarughe oltre a innumerevoli altre specie ittiche. I delfini non sono sempre visibili al pubblico perché vengono spostati a rotazione in 3 vasche, di cui solo una è visibile al pubblico. L'ampliamento dell'acquario è avvenuto sfruttando gli spazi dello scafo di una nave (denominata Nave Italia) che ospita una grande quantità di vasche aperte. In alcune di esse il visitatore può immergere le mani e toccare direttamente i pesci (vasche tattili). Non vi sono solo specie marine, ma anche animali di foreste pluviali o di acqua dolce. Una volta al mese, l’Acquario di Genova propone la "Notte con gli Squali", offrendo a un massimo di 35 ragazzi per notte (di età compresa tra i 7 e i 13 anni) di dormire davanti alla vasca degli squali, passando un'intera notte all'interno dell’acquario, per scoprire tutto sul comportamento notturno dei suoi abitanti. L'acqua dell'acquario è prelevata al largo della costa ed è stabulata in quattro cisterne situate a lato dei due piani. L'acqua viene depurata e disinfettata, quindi immessa nelle vasche, tutte fornite di impianti di filtrazione meccanici e biologici.


Genova
è un comune italiano di 596 908 abitanti, capoluogo dell'omonima provincia e della regione Liguria. È il sesto comune italiano per popolazione, terzo del Nord Italia, e quinto per movimento economico, e fa parte del triangolo industriale Milano-Torino-Genova. La città genovese è una delle 15 città metropolitane italiane, il cui agglomerato urbano conta più di 800 000 abitantied è inoltre cuore dell'area metropolitana della Liguria centrale che ingloba un retroterra naturale nell'Oltregiogo ligure, per un totale di oltre 1 510 000 abitantiAffacciata sul Mar Ligure, la sua storia è legata alla marineria e al commercio. È nota, tra l'altro, per aver dato i natali a Cristoforo Colombo, a Giuseppe Mazzini e a Goffredo Mameli. Il suo porto è il più importante d'Italia. Simbolo "fisico" della città è il suo faro, situato al confine tra i quartieri di San Teodoro e Sampierdarena, sullo sperone roccioso che chiudeva a mare la scomparsa collina di San Benigno e conosciuto come la Lanterna, mentre viene tradizionalmente rappresentata dalla Croce di San Giorgio, negli stemmi sorretta da due grifoni. Per oltre otto secoli capitale dell'omonima repubblica, Genova è stata citata con gli appellativi di La Superba, La Dominante.  La Dominante dei marie La Repubblica dei Magnifici. È stata sede dell'Expo '92, del controverso summit del G8 del 2001 e nel 2004 è stata Capitale europea della cultura. Nel suo centro storico, numerosi palazzi, nel loro complesso denominati Palazzi dei Rolli, sono stati dichiarati Patrimonio mondiale dell'umanità dall'UNESCO. A Genova si trovano alcuni tra i più bei Palazzi d'Europa, autentici tesori, spesso ancora dimore private, da cercare e scoprire sia nel centro storico di Genova che lungo la Riviera. Nel Palazzo San Giorgio risiedeva il Banco di San Giorgio, la più antica banca al mondo. La storia narra che Napoleone Bonaparte saccheggiò più volte questo istituto di credito per fondare, successivamente, la Banca di Francia. Oggi, pur mantenendo viva la sua tradizione industriale, è un affermato centro turistico, culturale, scientifico, musicale e universitario. Il capoluogo ligure è inoltre conosciuto anche nei campi della ricerca scientifica e della tecnologia con noti poli di eccellenza, in quelli dell'editoria, delle telecomunicazioni, dello sport (Genova ha dato i natali al Genoa, che è la più antica squadra di calcio italiana ancora esistente, alla Sampdoria ed è un importante sito per la pratica di rugby, hockey, nuoto, pallanuoto, canottaggio e savate, sport di cui la città è il principale polo italiano).

viaggio precedente viaggio successivo
Torna alla lista viaggi
iscriviti alla newsletter